Una guida pratica ai dispositivi di energia libera                                                                                                Autore: Patrick J. Kelly

Capitolo 2: Sistemi di Movimenti Pulsata

Ci sono tre categorie di sistemi ad impulsi e si prenderà in considerazione una alla volta. Si tratta di sistemi di energia ad impulsi, sistemi di prelievo d'energia a impulsi e  sistemi gravitazionale di energia-libera ad impulsi. Qui vedremo i sistemi in cui viene utilizzato un impulso elettrico per fare funzionare il dispositivo con la creazione di un campo magnetico temporaneo causato da corrente elettrica che scorre attraverso una bobina o "elettromagnete", come viene spesso chiamato. Molti di questi sistemi sono piuttosto delicati nel modo che essi operano. Un ben noto esempio di questo è:

 

Il motore/Generatore di Robert Adams

Il defunto Robert Adams, un ingegnere elettrico della Nuova Zelanda ha progettato e costruito un motore elettrico mediante magneti permanenti sul rotore e elettromagneti ad impulsi sul telaio del motore. Ha scoperto che l'uscita dal suo motore ha superato l'energia di ingresso con un ampio margine (800%).

 

 

 

 

Il diagramma del suo motore destinato a mostrare il principio di funzionamento è il seguente:

 

 

 

 

Se un motore è costruito in questo modo, allora è sicuramente funzionante, ma non potrà mai raggiungere il 100% di efficienza per non parlare di superamento della soglia 100%. È solo con una configurazione specifica che è quasi mai pubblicato che le alte prestazioni possono essere raggiunte. Mentre Robert ha mostrato diverse configurazioni, al fine di evitare confusione mi limiterò a descrivere e spiegare solo uno di loro. Sono in debito con diversi amici di Robert e colleghi per le seguenti informazioni e vorrei esprimere i miei ringraziamenti a loro per il loro aiuto e il sostegno nel portare questa informazione.

 

In primo luogo, le alte prestazioni possono essere raggiunte solo con l'uso intelligente di bobine di raccolta di potenza. Queste bobine devono essere posizionati con precisione e la loro raccolta di energia limitata a solo un brevissimo arco di funzionamento attraverso il collegamento a, e disconnessione da, il circuito di uscita proprio al momento giusto, in modo che la forza elettromotrice (EMF) generata quando l'assorbimento di corrente si interrompe, contribuisce effettivamente al movimento del rotore, accelerando sul suo movimento e aumentando l'efficienza complessiva del motore / generatore nel suo complesso.

 

Successivamente, la forma dei magneti utilizzati è importante in quanto la proporzione tra la lunghezza e la larghezza  del magnete altera il disegno dei suoi campi magnetici. In opposizione diretta al diagramma mostrato sopra, i magneti devono essere molto più lungo della loro larghezza (o in caso di magneti cilindrici, molto più lunghe del loro diametro).

 

Inoltre, una buona dose di sperimentazione ha dimostrato che la dimensione e la forma degli elettromagneti e le bobine di raccolta ha una grande influenza sulle prestazioni. La sezione trasversale del nucleo delle bobine di raccolta dovrebbero essere quattro volte quello della sezione trasversale dei magneti permanenti nel rotore. L'opposto vale per i nuclei delle bobine di azionamento perché loro nucleo deve avere una sezione trasversale di un solo quarto del sezione trasversale del rotore magnetico.

 

Un altro punto che è quasi mai menzionato è il fatto che alti guadagni del circuito non sarà raggiunto se non è un unità di alta tensione. Il minimo deve essere di 48 V, ma maggiore è la tensione, maggiore è il guadagno di energia, in modo che tensioni dai 120 volt (tensione di rete raddrizzata US) a 230 volt (tensione di rete raddrizzata altrove) deve essere considerato. Magneti al neodimio non sono raccomandati per tensioni di unità inferiore a 120 volt.

 

Questo è uno dei circuiti di Robert di collaudo:

 

 

 

 

Si noti che i nuclei delle bobine di raccolta del "generatore" sono molto più ampie di quelle dei nuclei delle bobine di azionamento. Inoltre notare le proporzioni dei magneti in cui la lunghezza è molto maggiore della larghezza o diametro. I quattro avvolgimenti sono montati su un singolo disco permettendo loro di essere spostato di angolazione per trovare la posizione ottimale di funzionamento, prima di essere bloccato in posizione e le due bobine di azionamento sono montati separatamente e sollevate dal disco. Si noti inoltre che le bobine di raccolta della corrente sono molto più larghe rispetto alla loro lunghezza che le bobine di azionamento sono. Questa è una caratteristica importante che è spiegato più dettagliatamente in seguito.

 

L'ingresso CC è mostrato di attraversare l'interruttore a contatto fatto su misura da Robert,  che è montato direttamente sull'albero del motore / generatore. Si tratta di un interruttore meccanico che permette una regolazione rapporto Acceso / Spento, che è conosciuta come la "Rapporto di Acceso-Spento". Robert Adams indica che quando il motore è in funzione ed è stato adattato per la sua prestazione ottimale, quindi il rapporto segno / spazio dovrebbe essere regolato per ridurre al minimo il periodo e idealmente scendere a circa il 25% in modo che per tre quarti del tempo, l'energia di ingresso sia effettivamente spento. Ci sono vari modi per realizzare questo scambio, pur avendo un accendere e spegnere molto netto della corrente.

 

Robert ha considerato il cambio meccanica dell'unità corrente di essere una buona opzione, anche se non si è opposto all'uso del contatto per alimentare un transistor per fare il numero reale dei cambiamenti e quindi di ridurre la corrente attraverso i contatti meccanici per un fattore importante. Le ragioni per la preferenza per commutazione meccanica sono che commutazione molto forte, non ha bisogno di alimentazione elettrica per farlo funzionare e permette alla corrente di fluire in entrambe le direzioni. Il flusso di corrente in due direzioni è importante perché Robert ha prodotto vari modi per ottenere  che il motore riporta la corrente nella batteria di alimentazione, permettendo di azionare il motore per lunghi periodi senza abbassare la tensione quasi nulla. Il suo metodo preferito per la commutazione è il seguente: Questa commutazione funziona come segue:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il disco di temporizzazione è avvitato saldamente all'albero di azionamento del motore e la sua posizione viene impostata in modo che l'accensione elettrica avviene quando il magnete del rotore è perfettamente allineato con il nucleo della bobina di azionamento. Regolazione di temporizzazione che è fatto allentando il dado di bloccaggio, ruotare il disco leggermente e bloccaggio del disco in posizione di nuovo. Una rondella spaccata viene utilizzato per mantenere il gruppo tenuta quando il dispositivo è in funzione. Il disco ha una forma di stella pezzo di foglio di rame insieme nella sua superficie e due punta d'argento, rame braccio scorrevole "spazzole" sulla superficie della stella di rame.

 

Una di queste due spazzole è in posizione fissa e scorre attraverso la stella di rame vicino all'albero motore, facendo una connessione elettrica permanente a esso. La seconda spazzola scorre alternativamente sulla superficie non conduttore del disco e poi sul braccio conduzione del rame. La seconda spazzola è montata in modo che la sua posizione può essere regolata e, poiché le braccia di rame si restringono, variando il rapporto tra il tempo "Acceso" al tempo "Spento". La commutazione effettivo si ottiene dalla corrente che fluisce attraverso la prima spazzola, attraverso il braccio di rame e quindi attraverso la seconda spazzola. Le braccia delle spazzole riportati nel diagramma sopra dipendono dall'elasticità del braccio rame per fare una buona collegamento elettrico da spazzola a rame. Potrebbe essere preferibile usare una spazzola a braccio rigido, impernarlo e usare una molla per assicurare un ottimo contatto tra la spazzola e la stella di rame in ogni momento.

 

La regolazione del tempo della Acceso / Spento, come i tecnici lo descrivono, potrebbe forse fare con un po 'di descrizione. Se la spazzola mobile è posizionato vicino al centro del disco, quindi, a causa della forma a restringere delle braccia di rame, la parte del disco non conduttore che scorre sopra è più corta e la parte del braccio di rame conduttore con cui si collega è più lunga, come i due percorsi di scorrimento sono circa la stessa lunghezza, la corrente è circa la stessa lunghezza di quanto è spento, dando un rapporto di Acceso/Spento di circa 50%, come illustrato di seguito:

 

 

Se, invece, la spazola mobile è posizionato vicino al bordo esterno del disco, poi a causa l'assottigliamento del braccio di rame, suo percorso è più breve e il percorso di spento è molto più lungo, essendo circa tre volte più a lungo il percorso acceso, e dà un rapporto di Mark/Space di circa il 25%. Il pennello mobile può essere posizionato in qualsiasi punto tra questi due estremi, il rapporto di Mark/Space può essere impostato su un valore qualsiasi dal 25 % al 50 %

 

 

Le due spazzole possono essere sullo stesso lato dell'albero motore o sui lati opposti, come indicato. Una caratteristica importante è che le spazzole toccano in una posizione, dove la superficie del disco si allontana sempre dritto dal montaggio delle spazole, in modo che qualsiasi trascinamento è dritto lungo il braccio e non dando nessun trascinamento trasversale sulla spazzola. Il diametro del dispositivo è di solito un pollice (25 mm) o meno.

 

Si noterà inoltre che l'output è acceso anche se lo schema non alcuna indicazione di come o quando tale passaggio avviene. Si noterà che il diagramma ha angoli contrassegnato su di esso per il posizionamento ottimale delle bobine di raccolta, comunque, un generatore motore Adams con un ID del forum di "Maimariati" che ha ottenuto un coefficiente di prestazione di 1.223, trovato che la commutazione ottimale per il suo motore è su a 42 gradi e spento a 44,7 gradi. Girando la parte del rotore quel piccolo grado di 2,7 una corrente di uscita sostanziale e tagliando fuori la corrente di uscita a quel punto cause contro EMF delle bobine per dare il rotore una notevole spinta supplementare sulla sua strada. Sua potenza in ingresso è 27,6 watt e la potenza in uscita è kW 33,78

 

Ora per alcuni dettagli pratici. È suggerito che una buona lunghezza per le bobine di raccolta di potenza può essere determinata tramite il "test del clip di carta". Questo viene fatto prendendo uno dei magneti permanenti utilizzato nel rotore, e misurando la distanza a cui quel magnete appena comincia a sollevare un'estremità di una graffetta di 32 mm (1,25 pollici) dal tavolo. La lunghezza ottimale di ogni bobina da fine a fine è esattamente lo stesso come la distanza alla quale il clip di carta inizia a sollevare.

.

 

 

 

 

Il materiale del nucleo utilizzato negli elettromagneti può essere di diversi tipi tra cui materiali avanzati e leghe come 'Somalloy' o 'Metglas'. Le proporzioni di bobina di raccolta di potenza sono importanti come un elettromagnete diventa meno efficace quanto la sua lunghezza aumenta, e alla fine, la parte dell'estremità più lontana attiva può effettivamente essere un ostacolo per il funzionamento efficacie. Una forma buona della bobina è uno che non si aspetta, con la bobina larghezza, forse 50% maggiore della lunghezza della bobina:

 

Contrariamente a ciò che vi aspettereste, il dispositivo attira meglio energia dall'ambiente locale se alla fine della bobina più lontana del rotore è lasciata inalterata da qualsiasi altra parte del dispositivo e lo stesso vale per il magnete rivolto verso di esso. Che è, la bobina dovrebbe avere il rotore ad una estremità e nulla a altra estremità, che è, non secondo rotore dietro la bobina. La velocità alla quale la tensione è applicata al e rimosso da, le bobine è molto importante. Con aumenti di tensione molto forte e cadute, energia supplementare è disegnato dal campo energetico ambientale circostante. Se si utilizza un transistor di commutazione, il FET IRF3205 è stato trovato per essere molto buono e un driver adatto per il FET è il MC34151.

 

Se si utilizza un semiconduttore a effetto Hall a sincronizzare i tempi, dicono i UGN3503U che è molto affidabile, quindi la vita del dispositivo effetto Hall è molto migliorata se viene fornito con una resistenza da 470 ohm tra essa e la linea di alimentazione positiva e una simile resistenza da 470 ohm tra essa e la linea negativa. Queste resistenze in serie con il dispositivo di effetto Hall efficacemente "galleggiano" e proteggono da picchi di linea di alimentazione".

 

 

 

Qui, due elettromagneti sono guidati dalla batteria tramite commutatore 4-braccio di Robert che è montato sull'albero rotore. Alcune delle raccomandazioni fornite da Robert sono l'opposti di ciò che vi aspettereste. Per esempio, dice che un singolo rotore costruzione tende ad essere elettricamente più efficiente che uno dove diversi rotori sono montati su un unico albero. Robert è contro l'uso di interruttori a reed ed egli raccomanda di fare uno dei suoi collettori.

 

A un certo punto, Robert consiglia l'utilizzo di spessori di trasformatore standard per costruire i nuclei di elettromagneti. Questo ha il vantaggio che bobine corrispondenti per lo svolgimento di tutti gli avvolgimenti della bobina sono prontamente disponibili e possono ancora essere utilizzati per bobine di raccolta. Successivamente, Robert ha cambiato verso l'utilizzo di nucleo solido dal vecchio relè telefono PO serie 3000 e alla fine ha detto che nuclei elettromagnete devono essere solido ferro.

.

 

 

Gli schemi di Robert mostrano i magneti posti sul bordo del rotore e puntano verso l'esterno. Se questo è fatto, quindi è essenziale che i magneti del rotore sono saldamente fissati su almeno cinque delle sei facce e la possibilità di utilizzare un anello di materiale non magnetico come il nastro adesivo intorno alla parte esterna dovrebbe essere considerato. Che lo stile di costruzione si presta anche alla razionalizzazione del rotore avendo una costruzione completamente solida, anche se potrebbe essere osservato che il motore sarebbe meglio e più silenzioso se fosse racchiuso in una scatola che aveva l'aria pompata fuori di esso.

 

Se questo è fatto, allora non ci sarà la resistenza dell'aria e perché il suono non può passare attraverso un vuoto, un funzionamento più silenzioso è legato ai risultati. Anche se questo può sembrare un po 'complicato, non vi è alcun motivo per cui dovrebbe essere. Tutto ciò che è necessario è due dischi ed un disco centrale che è lo spessore dei magneti, con delle fessure, le dimensioni esatte dei magneti. L'assemblaggio inizia con il disco inferiore, magneti e disco centrale. Questi sono incollati insieme, probabilmente con resina epossidica, e che contiene i magneti in modo sicuro sulle quattro facce come mostrato qui:

 

 

 

 

Qui, i magneti sono fissati sulla faccia inferiore, destra e sinistra facce e il volto di palo inutilizzati e quando è collegato il disco superiore, sono garantite anche le facce superiore e c'è il minimo di turbolenza dell'aria quando il rotore gira:

 

 

 

C'è un "punto giusto" per il posizionamento delle bobine di raccolta della corrente e di solito verrà trovato che si tratta di due o tre millimetri dal rotore. Se è il caso, ci sarà spazio per una striscia di nastro adesivo sul bordo del rotore per fornire ulteriore protezione contro il fallimento del metodo di collegamento del magnete esterna.

 

Le versioni ad alta potenza del motore/generatore devono essere racchiusi in una scatola di metallo che è collegato a terra perché sono abbastanza in grado di generare una notevole quantità di onde ad alta frequenza che possono danneggiare le apparecchiature quali oscilloscopi e creare interferenze di ricezione TV. Ci sarebbe probabilmente un miglioramento delle prestazioni, nonché una riduzione del suono se la scatola era chiuso ermeticamente e aveva l'aria pompata fuori di esso. Se quello è fatto, allora non ci sarà nessuna resistenza dell'aria come il rotore gira e dato che il suono non passa attraverso un vuoto, è possibile il funzionamento più silenzioso.

 

Costruttori del rotore esperti non piace lo stile di magneti radiali di costruzione a causa delle sollecitazioni sulle attaccature dei magneti se si raggiungono alte velocità di rotazione. Non è necessario essere detto, ma ovviamente è un requisito importante per mantenere le mani ben lontano dal rotore quando il motore è in esecuzione come è perfettamente possibile essere feriti dal movimento ad alta velocità se sei sbadato. Si prega di ricordare che questa presentazione non deve essere considerata per essere una raccomandazione che puoi costruire o utilizzare qualsiasi dispositivo di questa natura e va sottolineato che questo testo, in comune con l'intero contenuto di questo eBook, è destinato ad essere solo a scopo informativo e non rappresentazioni o garanzie sono implicite in questa presentazione. Se si decide di costruire, testare o utilizzare qualsiasi dispositivo, allora fate così interamente a proprio rischio e nessuna responsabilità attribuisce a chiunque altro se tu sostieni alcun tipo di lesioni o danni alla proprietà in conseguenza di proprie azioni.

 

A causa di sollecitazioni meccaniche causate durante la rotazione, alcuni costruttori esperti sentono che i magneti dovrebbero essere incorporati nel rotore come mostrato qui dove sono tenuti ben lontani dal bordo di un rotore che è costituito da un materiale duro. Questo è il modo che la striscia esterna del materiale impedisce i magneti allentarsi e diventare pericolosi proiettili ad alta velocità, che nella migliore delle ipotesi potrebbero distruggere gli elettromagneti e nella peggiore delle ipotesi potrebbero ferire qualcuno abbastanza male:

 

 

Deve essere ricordato che le proporzioni dei magneti sono la lunghezza del magnete deve essere più del diametro, quindi in casi come questo, dove  magneti a faccia circolare devono essere utilizzati, il magnete sarà cilindrici e il rotore deve avere uno spessore notevole, che dipenderà dai magneti che sono disponibili localmente. I magneti devono essere un innesto stretto nei loro fori e saldamente incollato al posto.

 

Robert Adams ha pure usato questo stile di costruzione. Tuttavia, se una disposizione come questo viene utilizzato, allora ci sarà una notevole attrazione lateralmente sul rotore come raggiunge il nucleo elettromagnete, tendente a tirare i magneti via dal rotore.

.

 

 

 

 

È importante che il rotore deve essere perfettamente equilibrato e avere il minimo possibile di attrito sul cuscinetto. Ciò richiede precisione di realizzazione sia a rulli o a sfere. Lo stile di costruzione sopra indicato ha il vantaggio che ha un'estremità aperta sia il magnete e le bobine e questo si crede per facilitare l'afflusso di energia ambientale nel dispositivo.

 

Potrebbe essere mia ignoranza mostrando qui, ma ho un problema con questa versione. La difficoltà come la vedo io è che tirando il magnete/core e la successiva unità di Spinta quando la bobina viene alimentata elettricamente, formano una "coppia di rotazione" che entrambi cercano di ruotare l'asse nella stessa direzione. Questo pone un notevole carico sui cuscinetti dell'asse, di solito amplificati dal raggio del rotore essendo maggiore la distanza tra il rotore ed i cuscinetti dell'asse. Questo carico sarà nella gamma di decine di chilogrammi e sarà applicato e invertito forse quaranta volte al secondo. A me, che appare come un carico di vibrazioni ed è direttamente opposto all'operazione "perfettamente equilibrato" rotore ricercata. La disposizione radiale del magnete mostrata generalmente da Robert Adams non dispone di uno qualsiasi di questo tipo di caricamento a tutti perché le bobine sono esattamente di fronte a altro e il loro carico si annullano a vicenda esattamente. La scelta spetta, naturalmente, al costruttore e la sua valutazione dei vantaggi e degli svantaggi dei diversi stili di costruzione.

 

Quando ottenendo i cuscinetti a sfera per un'applicazione come questa, si prega di essere consapevole che i cuscinetti "chiusi" come questi non sono adatti come fornito:

 

 

 

 

 

Ciò è perché questo tipo di cuscinetto è solitamente ricco di grasso denso che distrugge completamente il moto libero, facendo peggio come un cuscinetto di una semplice disposizione di albero e foro. Tuttavia, nonostante questo, il cuscinetto chiuso o "sigillato" è popolare come i magneti tendono ad attrarre lo sporco e la polvere e se il dispositivo non è racchiuso in una scatola d'acciaio come è necessario per le versioni ad alta potenza, quindi avendo il sigillo è considerato un vantaggio. Il modo per trattare con il grasso di imballaggio è quello di immergere il cuscinetto in un solvente isopropyal detergente per rimuovere il grasso del produttore e poi, quando si è asciugato, lubrificare il cuscinetto con due gocce di un olio di alta qualità leggero. Se esso è destinato ad ospitare il motore/generatore in una messa a terra, sigillato scatola d'acciaio poi, un tipo alternativo di cuscinetto che potrebbe essere adatto è un design aperto come questo:

 

 

 

soprattutto se l'aria è rimosso dalla scatola. Alcuni costruttori preferiscono utilizzare cuscinetti ceramici che sono supposti per essere immune da impurità. Un fornitore è http://www.bocabearings.com/main1.aspx?p=docs&id=16, ma come con tutto il resto, queste scelte devono essere fatte dal costruttore e saranno influenzate dalle sue opinioni.

 

Non sono sicuro da dove è venuto, ma ecco un diagramma del circuito mostrando un unità transistor e il ritorno della parte del contro-EMF delle bobine all'unità dell'alimentazione. Utilizzando questo metodo, circa il 95% dell'unità corrente può essere restituito, abbassando enormemente l'assorbimento elettrico:

 

 

 

 

 

Il diodo che porta la corrente al dispositivo è un tipo di Shotky perché ha un funzionamento ad alta velocità. Deve essere in grado di gestire l'impulso di picco della corrente e quindi dovrebbe essere uno dei tipi più robusti. Quello che non ha questo circuito è lo scambio molto importante sul circuito della bobine di uscita. Un altro elemento strano è il modo che il sensore FET è organizzato con due sensori piuttosto che uno e con una batteria aggiuntiva. Mentre si deve ammettere che l'assorbimento di corrente del cancello FET dovrebbe essere molto bassa,  non sembra essere molto motivo di avere un secondo alimentatore. Un'altra peculiarità in questo diagramma è il posizionamento delle bobine. Con la loro distanza come illustrato, ha l'effetto di essere ad angolo rispetto ai magneti del rotore. Non è affatto chiaro che se questa è una tecnica operativa avanzata o solo povero disegno - io sono propenso ad assumere quest'ultimo, anche se non ho alcuna prova per questo diverso da quello della progettazione di circuiti e la bassa qualità dell'originale disegno che doveva essere notevolmente migliorata per arrivare allo schema sopra indicato.

 

L'uscita del generatore della bobina dovrebbe essere portato in un condensatore prima di essere passato a qualsiasi apparecchiatura che deve essere alimentato dal dispositivo. Questo è perché l'energia viene estratta dall'ambiente locale e non è energia convenzionale. Riporlo in un condensatore la converte in una versione più normale di energia elettrica, una caratteristica che è anche stato detto da Don Smith e di John Bedini anche se i dispositivi sono molto diversi in funzione.

 

La resistenza DC degli avvolgimenti della bobina è un fattore importante. La resistenza complessiva dovrebbe essere 36 ohm o 72 Ohm per un set completo di bobine, siano essi bobine d'azionamento o bobine di raccolta di potenza. Le bobine possono essere collegati in parallelo o in serie o in serie/parallelo. Così, per 72 Ohm con quattro bobine, la resistenza DC di ogni bobina potrebbe essere 18 Ohm per collegate in serie, 288 Ohm per parallelo collegato, o 72 Ohm per il collegamento in serie/parallelo dove due coppie di bobine in serie sono poi collegate in parallelo.

 

Per aiutare con valutare il diametro del filo e la lunghezza che si potrebbe utilizzare, ecco una tabella di alcuni dei comuni formati in American Wire Gauge sia Standard Wire Gauge:

 

 

 

AWG

Dia mm

SWG

Dia mm

Max

Amps

Ohms /100 m

11

2.30

13

2.34

12

0.47

12

2.05

14

2.03

9.3

0.67

13

1.83

15

1.83

7.4

0.85

14

1.63

16

1.63

5.9

1.07

15

1.45

17

1.42

4.7

1.35

16

1.29

18

1.219

3.7

1.48

18

1.024

19

1.016

2.3

2.04

19

0.912

20

0.914

1.8

2.6

20

0.812

21

0.813

1.5

3.5

21

0.723

22

0.711

1.2

4.3

22

0.644

23

0.610

0.92

5.6

23

0.573

24

0.559

0.729

7.0

24

0.511

25

0.508

0.577

8.7

25

0.455

26

0.457

0.457

10.5

26

0.405

27

0.417

0.361

13.0

27

0.361

28

0.376

0.288

15.5

28

0.321

30

0.315

0.226

22.1

29

0.286

32

0.274

0.182

29.2

30

0.255

33

0.254

0.142

34.7

31

0.226

34

0.234

0.113

40.2

32

0.203

36

0.193

0.091

58.9

33

0.180

37

0.173

0.072

76.7

34

0.160

38

0.152

0.056

94.5

35

0.142

39

0.132

0.044

121.2

 

 

Finora, non abbiamo discusso la generazione degli impulsi di temporizzazione. Una scelta popolare per un sistema di temporizzazione è di utilizzare un disco con fessure montato sull'asse del rotore e il rilevamento delle fessure con un interruttore "ottico". La parte "ottica" dell'interruttore è di solito eseguita da ricezione e trasmissione di raggi UV e come ultra violet non è visibile all'occhio umano, descrivendo il meccanismo di commutazione come "ottico" non è davvero corretto. Il meccanismo di rilevamento effettivo è molto semplice come dispositivi commerciali sono prontamente disponibili per l'esecuzione dell'attività. L'alloggiamento del sensore contiene sia un LED UV per creare il raggio di trasmissione, e una resistenza UV dipendente per rilevare che trasmette il fascio.

 

Ecco un esempio di un meccanismo di temporizzazione ordinatamente costruito fatto da Ron Pugh per il montaggio di suo rotore a sei magneti:

 

            e l'interruttore del sensore            

 

 

Questo dispositivo sembra essere uno che è fornito da www.bayareaamusements.com sotto il loro numero di codice di prodotto: OP-5490-14327-00. Come il disco con fessure ruota, una delle fessure arriva di fronte al sensore e permette il fascio di raggi UV di passare attraverso il sensore. Questo abbassa  la resistenza del dispositivo del sensore e questo  cambiamento è quindi utilizzato per innescare l'impulso di azionamento per qualsiasi lunghezza di tempo che la fessura lascia il sensore libero. Si noterà il metodo equilibrato della connessione usato da Ron per evitare di avere un montaggio del rotore sbilanciato. Ci possono essere due dischi di temporizzazione, uno per gli impulsi d'azionamento e uno per lo scambio  delle bobine di raccolta di potenza dentro e fuori il circuito. Le fessure nel disco di temporizzazione della raccolta di di potenza sarà molto stretto come il periodo di accensione è solo circa 2,7 gradi. Per un disco di sei pollici di diametro dove 360 gradi rappresenta una lunghezza di circonferenza di 18.85 pollici (478.78 mm), una fessura di 2,7 gradi sarebbe solo 9/64 pollici (3,6 mm) larghezza. La sistemazione della disposizione del rotore magnetico assiale potrebbe essere come questo:

 

 

 

Quindi Ricapitolando, le cose che sono necessarie per avere un motore Adams con un rendimento di una fascia valida sono:

 

1. Una performance di COP > 1 possono essere raggiunti solo se ci sono le bobine di raccolta di potenza.

2. I magneti del rotore devono essere più lungo di quanto sono larghi al fine di garantire la forma corretta di campo magnetico e il rotore deve essere perfettamente bilanciato e avere  cuscinetti con il più basso attrito possibile.

3. L'area delle facce dei magneti al rotore deve essere quattro volte quella del nucleo della bobina di azionamento e un quarto l'area del nucleo di bobine di raccolta di potenza. Questo significa che se sono circolari, quindi il diametro del nucleo della bobina di azionamento deve essere la metà del diametro del magnete e il diametro del magnete deve essere la metà del diametro del nucleo di raccolta di potenza. Ad esempio, se un magnete del rotore circolare ha il diametro 10 mm, il nucleo della bobina di azionamento dovrebbe essere 5 mm di diametro e il nucleo della bobina di raccolta 20 mm di diametro.

4. La tensione di azionamento deve essere un minimo di 48 volt e, preferibilmente, è meglio che è superiore.

5. Non usare magneti al neodimio, se la tensione di azionamento è inferiore a 120 volt.

6. Le bobine di azionamento non dovrebbero essere pulsate fino a quando non sono esattamente allineati con i magneti di rotore, anche se questo non da la velocità del rotore più veloce.

7. Ogni set completo di bobine dovrebbero avere una resistenza CC di 36 ohm o di 72 Ohm e sicuramente 72 ohm se la tensione di azionamento è 120 volt o superiore.

8. Raccogliere la potenza di uscita in grandi condensatori prima di utilizzarlo per attrezzature elettriche.

 

Inoltre è possibile aumentare la potenza di uscita ulteriormente, utilizzando la tecnica di corto circuito della bobina mostrata nella sezione di questo capitolo sul RotoVerter.

 

Se si desidera i disegni originali e qualche spiegazione sul funzionamento del motore, due pubblicazioni dal defunto Robert Adams possono essere acquistati da www.nexusmagazine.com dove i prezzi sono quotati in dollari australiani, facendo i libri sembrare molto più costosi di quello che realmente sono.

 

Il sito web http://members.fortunecity.com/freeenergy2000/adamsmotor.htm è un percorso per gli appassionati di motori Adams e possono avere le informazioni che potrebbero essere utili.

 

http://www.totallyamped.net/Adams/index.html è una collezione davvero impressionante di materiale pratico ben informati sulla costruzione e utilizzando un motore di Adams con dettagli di sensori e come funzionano,  materiali per il nucleo e le loro prestazioni e come individuare il "punto giusto" - sito web molto altamente raccomandato.

 

 

Nel 1999, due uomini australiani, John Christie e Ludwig inglesi presero disegno di Robert Adams 'e brevettato che, definendolo il Lutec.  La loro brevetto è stato rilasciato nel 2003 e considerando che il 1995 brevetti di Robert Adams e Harold Aspden era a posto, non mi è chiaro come il brevetto Lutec avrebbe potuto essere rilasciato. Tuttavia, è incoraggiante vedere un implementazione di successo del design di Robert. Hanno raggiunto COP = 5 a un'uscita di potenza netta un kilowatt, ma fatto il grave errore di tentare di fabbricare e vendere i generatori che avrebbe tagliato in profitti delle compagnie petrolifere, e, di conseguenza, non offrono più le unità e per quanto ne so, mai venduto uno.  L'idea era che questi moduli 1 chilowatt possono essere impilati uno sopra l'altro per generare uscite superiori.

 

 

 

 

Ecco un estratto di ri-formulata da loro brevetto:

 

 

 

Brevetto: US 6.630.806             7 Ott 2003                 “inventori”: Ludwig Brits e John Christie

 

Sistema per il Controllo di un Dispositivo Rotante

 

Astratto

Un sistema per il controllo di un dispositivo rotante, il sistema comprendendo un controllore e un dispositivo rotante, che ha uno statore e rotore, in cui il controllore è collegato al dispositivo rotante per controllare la rotazione del dispositivo rotativo, ed in cui il controllore è atto a periodicamente eccitare le bobine di eccitazione del dispositivo per creare un campo magnetico di una polarità che induce il rotore per ruotare in una sola direzione ed in cui il regolatore viene spento in modo da diseccitare la bobina di eccitazione quando altre forze, essendo forze diverse da quelle risultante dalla bobina di eccitazione, produrre una forza risultante che induce la rotazione del rotore in quella direzione.

 

 

Descrizione:

 

CAMPO DELL'INVENZIONE

La presente invenzione si riferisce ai motori che sono utilizzati per generare una coppia e generatori che sono utilizzati per la generazione di energia elettrica.

 

 

BACKGROUND DELL'INVENZIONE

Un tipico motore elettrico è costituito da uno statore e rotore.  Il funzionamento di un motore elettrico si basa sul principio che una corrente elettrica attraverso un conduttore produce un campo magnetico, la direzione della corrente in un poli elettromagnetici come la bobina di filo determina la posizione dei poli dei magneti e come magnetico respingere e poli magnetici opposti si attraggono.

 

Lo statore che è tipicamente chiamato la struttura del campo stabilisce un campo magnetico costante nel motore. Tipicamente, il campo magnetico è stabilito da magneti permanenti che sono chiamati magneti campo e situato in intervalli equidistanti intorno al rotore.  Il rotore o armatura tipicamente costituito da una serie di spire equidistanziate che sono in grado di essere eccitato per produrre un campo magnetico e quindi polo nord o sud.

 

Mantenendo le bobine alimentate campi magnetici interagenti del rotore e statore prodotti di rotazione del rotore. Per assicurarsi che la rotazione avviene in una sola direzione, un commutatore è tipicamente collegato agli avvolgimenti delle bobine del rotore in modo da cambiare la direzione della corrente applicata alle bobine.  Se la direzione della corrente non è invertita, il rotore potrebbe ruotare in una direzione e poi invertire la sua direzione prima di un ciclo completo di rotazione può essere completata.

 

La descrizione sopra caratterizza un motore CC. Motori CA non hanno commutatori perché la corrente alternata inverte il senso indipendente.  Per un tipico motore CA ad esempio un motore asincrono il rotore ha alcun collegamento diretto alla sorgente esterna di energia elettrica.  Corrente alternata scorre intorno bobine di campo nello statore e produce un campo magnetico rotante.  Questo campo magnetico rotante induce una corrente elettrica nel rotore risultante in un altro campo magnetico.  Questo campo magnetico indotto dal rotore interagisce con il campo magnetico del rotore statore facendo girare.

 

Un generatore elettrico è effettivamente l'inverso di un motore elettrico. Invece di fornire energia elettrica alle bobine di statore sia o rotore, il rotore o indotto in rotazione da forze fisiche prodotte da un 'motore primo'.   In effetti un generatore trasforma l'energia meccanica in energia elettrica. 

 

 

SOMMARIO DELL'INVENZIONE

La presente invenzione si propone di fornire una migliore rotativo che opera con maggiore efficienza rispetto ai dispositivi rotanti convenzionali. La presente invenzione riguarda anche fornendo un sistema di controllo di un dispositivo di rotazione che è in grado di generare energia elettrica e / o meccanica.

 

Secondo la presente invenzione viene realizzato un sistema per il controllo di un dispositivo rotante, il sistema comprendendo un controllore e un dispositivo rotante che ha uno statore e rotore, in cui il controllore è collegato al dispositivo rotante per controllare la rotazione del dispositivo rotativo, e con il controllore adattato per eccitare periodicamente, almeno una bobina di eccitazione del dispositivo per creare un campo magnetico di una polarità che induce il rotore per ruotare in una sola direzione e dove il regolatore viene spento in modo da diseccitare la bobina di eccitazione quando altre forze, essendo forze diverse da quelle risultanti dalla bobina di eccitazione eccitata producono una forza risultante che induce la rotazione del rotore nella direzione singola.

 

Preferibilmente il controllore è atto ad eccitare la bobina di eccitazione per un periodo durante il quale la forza risultante dalle altre forze atti a ruotare il rotore nella direzione opposta, per cui la forza applicata dalla bobina di eccitazione supera, essendo superiore, la forza risultante.  Il controllore è preferibilmente atto a disattivare per diseccitare la bobina di eccitazione prima che la forza risultante è zero.  Il controllore è preferibilmente atto a disattivare per diseccitare la bobina di eccitazione per un periodo prima che la forza risultante è zero, e per permettere indietro EMF indotta da altre forze per spingere il rotore a ruotare nella direzione sola prima che la forza risultante è zero.  Preferibilmente, la forza risultante esclude forze derivanti dai campi elettromagnetici indietro.

 

La bobina di eccitazione può essere atto ad essere alimentato dal controllore di un angolo prestabilito di un giro completo del rotore.  In alternativa, la bobina di eccitazione è atto ad essere alimentato dal controllore per un periodo di tempo predeterminato per ogni giro del motore.  Preferibilmente poi, ogni bobina di eccitazione viene eccitata più di una volta durante una singola rotazione (ciclo) del rotore.  Ogni bobina di eccitazione può essere eccitato ogni volta che il forza risultante applica forza al rotore nella direzione opposta.  Ogni bobina di eccitazione può essere alimentato da un impulso periodica applicata dal controllore.  Gli impulsi periodici sono preferibilmente tutti dello stesso segno.

 

Ognuna delle bobine di eccitazione sono eccitati quando la forza risultante è nella direzione opposta e poi per un periodo inferiore al periodo durante il quale i cambiamenti forza risultante da zero a un massimo e di nuovo a zero.

 

In una forma di realizzazione, lo statore ha almeno una bobina di eccitazione.  Il rotore può avere almeno un generatore di campo magnetico che è in grado di generare un campo magnetico che interagisce con il campo magnetico generato dalla bobina di eccitazione ciascuna quando eccitato, applicare una forza per ruotare il rotore in una direzione.  Ogni bobina di eccitazione comprende preferibilmente un metodo di interazione magnetica atta a uno o respingere ottenere il generatore di campo magnetico.

 

In un'altra forma di realizzazione, il mezzi di interazione magnetica è atto ad ottenere il generatore di campo magnetico.  I mezzi di interazione magnetica possono comprendere un corpo ferroso o corpo di un'altra sostanza che viene attratto da un magnete.  Il generatore di campo magnetico può essere un magnete permanente.  I mezzi di interazione magnetica può essere un nucleo di ferro o di un magnete permanente.  Preferibilmente, il generatore di campo magnetico comprende un magnete permanente, o membro attratto da un magnete.

 

Lo statore comprende preferibilmente una pluralità di eccitazione bobine equidistanti attorno al rotore.  Ogni bobina di eccitazione è preferibilmente un elettromagnete.   Preferibilmente ciascuna bobina di eccitazione include il mezzi di interazione magnetica attraverso la bobina.  Preferibilmente, il rotore comprende una pluralità di magneti equidistanti.

 

In una forma di realizzazione, il rotore comprende una pluralità di magneti permanenti equidistanti che possono essere tutti della stessa polarità. I generatori di campo magnetico equidistanti possono essere bobine energisable simulando magneti. Preferibilmente i poli del campo magnetico mezzi generatori sono tutti uguali. I poli magnetici prodotti dalle bobine di eccitazione tensione potrebbe essere la stessa di quella per i generatori di campo magnetico.

 

I generatori di campo magnetico per lo statore possono essere magneti permanenti.  Preferibilmente il rotore presenta diverse bobine energizzante e un commutatore. Il rotore può essere un'armatura e lo statore può essere un avvolgimento di campo.  Preferibilmente, il generatore di campo magnetico di rotore viene eccitato da un alimentatore CC essere esterna o corrente CA.  Lo statore mezzi di interazione magnetica possono essere alimentati da bobine operanti sulla CA o CC corrente.

 

Secondo una forma di realizzazione lo statore comprende almeno una bobina di induzione che è atto ad avere una corrente indotta in esso dal generatore di campo magnetico del rotore. Ogni bobina di induzione può essere separato da ogni bobina di eccitazione.  Ogni bobina di induzione può anche essere una bobina di eccitazione. Ogni bobina di eccitazione può essere atto ad essere collegato ad un circuito di uscita per cui corrente indotta in ciascuna bobina di eccitazione viene emesso al circuito di uscita.

 

Si preferisce che il circuito di commutazione è atto a raddrizzare la corrente indotta nelle bobine di induzione e che la rettifica si verifica appena prima di ogni bobina di eccitazione è eccitata dalla alimentazione.  Preferibilmente uscita corrente al circuito di uscita è atto ad essere utilizzato per eseguire un dispositivo elettrico.  Il regolatore comprende preferibilmente un circuito di commutazione che è atto a collegare ciascuna bobina di eccitazione ad un circuito di uscita quando nessuna corrente è generata per eccitare la bobina di eccitazione e il controllore fornisce un circuito di commutazione.  Il controllore può essere un commutatore rotante con almeno un contatto che è allineato con ciascun generatore di campo magnetico e con almeno un contatto allineato con i magneti permanenti del rotore.

 

Il selettore può avere lo stesso numero di contatti come il numero di generatori di campo magnetico; essendo normalmente magneti.  Ogni contatto può avere una larghezza che varia con l'altezza verticale e conicità in larghezza da cima a fondo.  Idealmente, il commutatore rotante comprende spazzole regolabili che sono in grado di essere spostati verticalmente.  Il commutatore rotante e rotore possono trovarsi sull'asse centrale coassiale e montati su un assiale comune.  Preferibilmente l'interruttore rotore è montato in una camera separata dal rotore.

 

In una forma di realizzazione, ciascuna bobina di eccitazione è posizionato in modo da respingere un magnete adiacente quando eccitato.  Ogni bobina di eccitazione può essere atto ad essere alimentato da EMF posteriore soltanto per un periodo predeterminato di ciascun ciclo che si verifica dopo corrente alla bobina di eccitazione è spento.

 

In una ulteriore forma di realizzazione, ciascuna bobina di eccitazione è atto ad ottenere il generatore di campo magnetico del rotore.  La presente invenzione prevede un certo numero di variazioni dei componenti che costituiscono i sistemi sopra descritti.   Ad esempio la corrente, tensione, campo magnetico generato, il numero di poli di magneti del rotore / statore può variare e di conseguenza tutti effettuerà la temporizzazione della commutazione delle bobine di eccitazione.  Il dispositivo rotativo può avere un maggior numero di poli magnetici generati sullo statore / avvolgimento di campo rispetto al rotore / armatura o viceversa.  In una forma di realizzazione, il numero di poli su entrambi questi sono gli stessi.

 

Si preferisce che la commutazione delle bobine di eccitazione, che è controllata dal controllore, è atto a massimizzare l'influenza della forza controelettromotrice prodotta.  Si preferisce che le bobine di eccitazione sono effettivamente forniti con una corrente elettrica pulsata di durata minima, la cui durata è sufficiente a mantenere la rotazione del rotore e produrre un output desiderato di coppia o di corrente.

 

 

BREVE DESCRIZIONE DEI DISEGNI

Forme di realizzazione preferite della presente invenzione verranno ora descritte a titolo di esempio con riferimento ai disegni allegati, in cui:

 

 

Fig.1 mostra una vista frontale in sezione di un dispositivo rotativo come controllo quindi in accordo con una prima forma di realizzazione dell'invenzione;

 

 

 

 

 

 

Fig.2 mostra una vista dall'alto del regolatore mostrato in Fig.1,

 

 

 

Fig.3 mostra una vista laterale del regolatore mostrato in Fig.1;

 

 

 

 

Fig.4A mostra una vista schematica di un sistema di controllo del dispositivo rotativo secondo la prima forma di realizzazione della presente invenzione;

 

 

Fig.4B mostra una vista schematica del dispositivo rotativo mostrato nella Fig.4A;

 

 

 

 

 

 

Fig.5 mostra una rappresentazione grafica della forza in funzione della posizione angolare del magnete permanente M1 il sistema illustrato nella Fig.4A;